Mercoledì 20 aprile dalle 18:00 alle 19:30 si terrà il webinar Carbon farming: esperienze e progettualità per il territorio dell’Emilia-Romagna organizzato dalla Fondazione Hub del Territorio ER.

Che cos’è il Carbon Farming
L’EU si è data l’obiettivo legalmente vincolante di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Per raggiungerlo è essenziale lavorare su due fronti: da un lato ridurre le emissioni e dall’altro sviluppare metodi per sottrarre dall’atmosfera la CO2.
Tra i metodi che l’EU come anche l’IPCC ritengono di maggiore interesse e potenzialità c’è il Carbon Farming, in italiano traducibile come agricoltura del carbonio, una serie di pratiche di agricoltura rigenerativa che vanno supportare quei processi naturali che consentono di sequestrare e trattenere nel suolo e nelle piante il carbonio che è nell’atmosfera sotto forma di CO2.
Si tratta quindi di un’opportunità antica e nuova allo stesso tempo che basandosi su processi naturali innesca effetti benefici sul piano sistemico. Infatti, oltre a rafforzare il contributo del mondo agricolo alla decarbonizzazione del sistema produttivo, potrà fornire un’integrazione di reddito agli agricoltori per il carbonio sottratto dall’atmosfera, proteggere la biodiversità, rigenerare la sostanza organica nei suoli, rafforzare la resilienza del settore agricolo rispetto ai disastri naturali e quindi prevenire carenza di cibo o prezzi eccessivi.

Come si inserisce nella missione dell’Hub del Territorio ER
Questa buona pratica di agricoltura rigenerativa ha incontrato l’interesse della Fondazione Hub del Territorio ER proprio per il suo straordinario potenziale sistemico che si traduce in due ulteriori vantaggi che la fondazione vuole concretizzare sul territorio:

  1. il primo vantaggio è la capacità del Carbon Farming di tenere assieme obiettivi globali – come quello della decarbonizzazione – e benefici diretti e locali come quelli citati sopra che possono incentivare agricoltori, allevatori, silvicoltori, acquacoltori a lavorare in rete per acquisire un reddito aggiuntivo grazie ai crediti di carbonio e, allo stesso tempo, garantire una maggiore resilienza di tutto il territorio.
  2. Il secondo vantaggio è la maggiore trasparenza, economicità e attendibilità che queste buone pratiche garantiscono ai cittadini rispetto al green marketing così come lo conosciamo. Oggi infatti siamo disposti a spendere di più per un prodotto che si dichiara green ma non sappiamo bene se e quanto riduce le emissioni climalteranti né se il maggior costo che stiamo pagando sia giustificato da una congrua riduzione di impronta. Un buon sistema di gestione dei crediti di carbonio generati dal Carbon Farming può dare al cittadino come a qualsiasi organizzazione voglia investire nella compensazione della propria impronta, misure precise e costi trasparenti come dimostrano i primi progetti già avviati in Italia e nel resto del mondo (CLICCA QUI per conoscere il progetto “Crediti di Sostenibilità”)

Cosa faremo durante il webinar
Il webinar sarà l’occasione per aggregare conoscenze e collaborazioni attorno al progetto di Carbon Farming che l’Hub del Territorio ER, con il suo GdL sul Goal 12 dellìAgenda ONU 2030, ha in animo di realizzare, e a questo scopo faremo il punto sulle esperienze nazionali e regionali in tema di carbon farming, andando a ragionare sulle valenze e le criticità che caratterizzano questa significativa opportunità di ridurre la nostra impronta ambientale e generare valore sul territorio.
L’aspettativa è quella di approfondire la conoscenza delle modalità di gestione del suolo che aiutano a sequestrare il carbonio atmosferico, delle modalità di misurazione del carbonio sequestrato e di gestione del processo di verifica e tracciamento, quali sono i rischi e le criticità che potrebbero svuotare di efficacia questo prezioso strumento.
Sul piano progettuale, l’obiettivo è quello di allargare la platea di soggetti che vogliono costruire un percorso di Carbon Farming sul territorio regionale con la Fondazione Hub del Territorio ER, coinvolgendo le istituzioni locali, le imprese agricole e zootecniche, e tutti gli imprenditori e i cittadini che a vario titolo vorranno collaborare e supportare l’iniziativa.

Durante l’evento interverranno:

  • Lorenzo Ciapetti, Presidente consiglio di indirizzo Fondazione Hub del Territorio ER
  • Domenico Canzoniero, Coordinatore Goal 12 Hub del Territorio ER
  • Isabella Foderà, ISMEA – “Il Distretto agricolo-zootecnico-forestale: un nuovo approccio territoriale per la mitigazione del cambiamento climatico”
  • Cinzia Alessandrini, ARPAER, responsabile progetto GECO2 – “La sperimentazione di un mercato di crediti di carbonio nel settore agricolo”
  • Isaia Puddu, Granlatte, responsabile sostenibilità – “La transizione ecologica della filiera Granlatte”
  • Guido Baldrati Folli, Private advisor, commercialista e imprenditore agricolo – “Carbon Farming in acquacoltura: prime esperienze in regione”
  • Dario Dongo, avvocato, Ph.D. in Agri-Food Systems, GIFT (Great Italian Food Trade) – “Prospettive di regolamentazione europea e fattori di rischio greenwashing”
  • Sara Cirone, Presidente Fondazione Hub del Territorio ER
  • Guido Zama, Direttore Confagricoltura Emilia-Romagna
  • Alessandro Rossi, Area energia, ambiente e sostenibilità ANCI Emilia-Romagna

Il webinar sarà trasmesso in diretta su questo sito e sui canali Facebook, LinkedIn e YouTube della Fondazione

CLICCA QUI per iscriverti

CLICCA QUI per rivedere l’evento

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.